Articoli


La cucina della penisola iberica

Descrizione e caratteristiche della cucina iberica.

La penisola iberica, conosciuta come Iberia al tempo dei Greci, deve l’attuale nome Spagna ai Romani, che decisero di chiamarla Hispania.

I Romani hanno lasciato un’impronta straordinaria nell’antica Spagna, creando numerose costruzioni, nuovi mercati, insegnando le tecniche di produzione di alimenti principe come olio e vino e le modalità di conservazione sotto sale per pesci come tonno ed acciughe.

Le “anchoas”, piatto famosissimo della cucina iberica odierna, vengono preparate ancora con il metodo degli antichi Romani.

La cucina iberica è una cucina considerata mediterranea, nella quale gli alimenti più importanti sono l’olio d’oliva, i cereali ed i prodotti della terra. Ci sono anche aspetti particolari dovuti all’influenza del mondo arabo: per questo motivo può essere considerata un mix originale.

La cucina iberica, inoltre, è una delle poche in Europa nella quale è presente l’elemento gitano: questo tratto caratteristico si ritrova in piatti come la olla podrida (pentola marcia), una pietanza povera preparata con ritagli di diversi tipi di carne, ceci, verdure e spezie; nel romesco, una salsa catalana a base di aglio, olio di oliva , mandorle e nocciole o nella picada, un altro tipo di salsa preparata con olio di oliva, mandorle tostate, pinoli, prezzemolo, cannella e zafferano.

La Spagna è un paese dalle “tante cucine”, la sua ricchezza culinaria è frutto sia delle molteplici ricette delle varie regioni, ognuna ricca di tradizioni diverse, che delle differenze geografiche e climatiche del territorio.

LA CUCINA DELL’ANDALUSIA

Un piatto tipico di questa regione è una salsa usata come antipasto, ilgazpacho. Questa viene preparata con pane raffermo, peperoni, cetrioli, pomodori, aglio, olio, aceto e si serve fredda nel periodo estivo.

L’Andalusia è rinomata per la lavorazione delle carni e la produzione di insaccati, tipici sono il jamón ibérico (prosciutto) e le salsicce bianche.

La posizione sul mare fa sì che anche la cucina a base di pesce sia ricca di particolarità, basti pensare agli anemoni di mare che si trovano solo in questa regione.

La tradizione culinaria araba si avverte in alcuni tipi di dolce come glialfajores, dei biscotti ripieni con un impasto di cacao, crema, miele o frutta e ricoperti con glassa.

In questa regione viene prodotto anche lo sherry, una bevanda alcolica conosciuta in tutto il mondo.

LA CUCINA DELLE ASTURIE

Le Asturie si affacciano sull’oceano Atlantico, in questa regione la cucina a base di pesce è ricca di ricette e sapori.

Rinomati sono i grossi fagioli bianchi del posto, che vengono utilizzati per la preparazione di molti piatti: quello più famoso è uno stufato di carne, laFabada Asturiana.

Nelle Asturie è di notevole importanza anche la produzione di formaggi a base di latte vaccino e caprino.

Un dolce diffusissimo in tutta la Spagna è l’Arroz con leche, un budino di riso, che in questa regione ha un tocco particolare poiché viene arricchito con del caramello. 

LA CUCINA DELL’ ARAGONA

In questa regione c’è un largo consumo di carni di pecora, di agnello e di capra e sono largamente usate le erbe selvatiche, prima fra tutte la borajes(borraggine), le cui foglie vengono lessate.

Il pollo al chilindrón è un cardine della cucina aragonese, preparato con pollo, cipolle, pomodori, peperoni rossi e jamón serrano.

L’Aragona ha un’importante produzione ortofrutticola: le ciliegie, le fragole e le pesche del luogo sono rinomate anche all’estero.

In Aragona, così come in altre regioni spagnole, sono molto diffuse leMagdalenas, delle tortine dolci che somigliano molto al muffin.

LA CUCINA DEI PAESI BASCHI

La cucina dei Paesi Baschi, di antica tradizione, viene considerata la base della cucina iberica e tra le migliori della Spagna.

Con la scoperta delle Americhe, nei Paesi Baschi fu introdotto il peperoncino che è un ingrediente fondamentale di questa cucina.

Ci sono sia piatti di pesce di ottima qualità, che squisiti piatti di carne, realizzati prevalentemente con cottura alla brace.

Il piatto simbolo dei Paesi Baschi è il pintxo, uno snack a base di pesce,tortilla di patate o peperoni ripieni, posto su una fetta di pane e trafitto con un bastoncino. Solitamente il pintxo viene consumato nei bar come tapas o come antipasto, servito con un vino frizzante e poco alcolico, lo txakoli.

LA CUCINA DELLA CATALOGNA

Questa regione offre una cucina ricca sapori, grazie ai numerosi ingredienti che vengono utilizzati nelle preparazioni.

Pomodori, carciofi, melanzane e peperoni sono tra le più importanti coltivazioni ortofrutticole, ottimo è il pesce che proviene dalla costa, ma altrettanto influente è la produzione di formaggi che derivano dall’attività pastorizia delle zone montuose della regione. Tra i formaggi più conosciuti troviamo il mató, simile alla ricotta, utilizzato nei dolci, ed un formaggio caprino, il garrotxa.

La cucina catalana spesso viene definita “Mare e Montagna”, in quanto molte ricette prevedono una mescolanza di ingredienti di entrambe le provenienze.

Un “piatto bandiera” della Spagna, proveniente proprio da questa regione, è la crema catalana, preparata con latte, uova, zucchero e cannella, servita solitamente con uno strato di zucchero caramellato.

LA CUCINA VALENCIANA

È una cucina tipicamente mediterranea, i cui ingredienti principali sono le verdure, la carne ed il pesce.

L’alimento principe è sicuramente il riso, coltivato in questa regione, cucinato in molti modi diversi ed originali: per esempio viene cotto al forno, ricoperto da uno strato di uova per farlo rimanere morbido.

Il piatto tipico di questa regione è sicuramente la paella, preparata in genere con riso, verdure, pollo e coniglio, cotta sul fuoco con la paellera, una pentola bassa e molto larga.

Le varianti di questo piatto sono innumerevoli, pesce e crostacei per lapaella de marisco, solo verdure per quella vegetariana o misto di carne e pesce per la paella mixta.

La produzione delle arance è un altro punto forte di questa regione. Spesso questo frutto entra a far parte della preparazione di piatti sia dolci che salati.