Articoli


La dieta degli Eschimesi

Alcune peculiarità

Con il termine Eschimesi vengono indicati gli appartenenti ad una popolazione indigena che risiede principalmente sulle coste artiche dell’America settentrionale, in Groenlandia ed in Asia presso l’estremità della penisola dei Ciukci. L’appellativo Eschimese venne coniato da un’altra popolazione nativa americana, gli Algonchini del Canada orientale, con il significato di “mangiatori di carne cruda”. Tuttavia gli Eschimesi non amano che venga utilizzato tale appellativo poiché posseggono un proprio nome specifico che li identifica e cioè Inuit, che significa “uomo”.

Gli Inuit hanno sempre vissuto in condizioni ambientali estreme quali quelle del clima artico, estranee a qualsiasi altra popolazione. Sono quasi completamente carnivori e gli unici vegetali che introducono sono erbe e bacche; un’attività che caratterizza la loro cultura è infatti la caccia, con conseguente alto consumo di proteine di origine animale, come carne di foca, di balena, di renna e pesce, ricco in particolare di grassi omega 3. Questa alimentazione è sicuramente la più distante dalla nostra dieta mediterranea, nonostante ciò gli Eschimesi hanno una bassissima incidenza di malattie cardiovascolari, di diabete e di patologie neurologiche come la depressione, l’Alzheimer e la schizofrenia.

La causa della bassa incidenza di malattie cardiovascolari è sicuramente da imputare all’elevato consumo di pesce ricco di acidi grassi polinsaturi omega 3. Inoltre, recenti studi hanno analizzato le caratteristiche del genoma degli Eschimesi, evidenziando la presenza di modificazioni in alcuni geni, al fine di garantire un adattamento ad una dieta ricca di omega 3. In particolare, i risultati suggeriscono che gli Inuit non possono convertire gli omega 3 a catena corta in omega 3 a catena lunga, così come avviene per altri popoli. Questo sembrerebbe contrastare le elevate assunzioni di omega 3 a catena lunga presenti nella loro dieta, evitando che anche quelli a catena breve vengano convertiti in catena lunga.

Le modificazioni genetiche di questa popolazione riguardano inoltre i lipidi delle membrane cellulari, infatti la composizione e la tipologia di questi modula anche la regolazione di ormoni correlati alla crescita corporea. Questo fattore sembrerebbe spiegare la bassa statura caratteristica degli Eschimesi.

Per quanto riguarda la bassa incidenza di diabete, pare che questa sia correlata alla localizzazione del grasso corporeo. Infatti è stato visto che per garantire un’adeguata protezione dal freddo, il grasso corporeo degli Eschimesi sia soprattutto sottocutaneo e non viscerale come nelle popolazioni non sottoposte a climi rigidi.

Riguardo alle malattie neurologiche queste non risultano particolarmente diffuse tra gli Eschimesi. Tale fatto è da imputare probabilmente di nuovo all’assunzione di grassi omega 3, in quanto questi favoriscono la vitalità delle cellule del sistema nervoso, prevenendo la loro degenerazione e stabilizzando anche l’umore.

Infine, il fatto che le caratteristiche fisiologiche degli Eschimesi siano da correlare principalmente alle loro peculiari condizioni ambientali e abitudini di vita è dimostrato anche dalle modifiche che hanno subito quegli Inuit che sono emigrati dalle loro terre di origine. Infatti, non sottoposti più alle sollecitazioni di un clima rigido, il grasso si è andato a depositare in distretti viscerali e non più sottocutanei e ciò ha favorito la maggiore incidenza di malattie come il diabete. In più, l’introduzione di alcol e fumo e l’aumento dell’uso di sale nella dieta hanno incrementato il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, praticando come attività principale la caccia, gli Eschimesi riescono a mantenere un alto livello di attività fisica giornaliera, che spesso è venuto meno in tutti quelli che hanno lasciato le loro terre d’origine.

                                                                                          Redatto da Progeo s.r.l.

                                                                                          Largo XXIV Maggio 14

                                                                                          63076 Centobuchi di Monteprandone (AP)