Articles


La cucina spagnola

Le tipicità di un’importante cucina mediterranea

La cucina iberica (gastronomia de España) ha origini molto antiche ed ha il merito di aver introdotto nel Cinquecento in Europa prodotti nuovi provenienti dalle Americhe come patate, pomodoro, mais, cacao e caffè.

La Spagna è caratterizzata da regioni molto diverse tra loro dal punto di vista culturale, sociale e climatico per questo anche la cucina vanta piatti tipici molto diversi fra loro, ad esempio la zona a Sud del paese risente molto l’influenza della lunga dominazione araba. In particolare, le regioni che si affacciano sul mare hanno una cucina caratterizzata dall’abbondanza di prodotti ittici, della parte settentrionale invece sono tipici i formaggi, nelle fertili vallate vengono coltivate grandi quantità di frutta e verdura, mentre le zone dell’interno vantano ricette basate principalmente su carne e legumi.

Tra i piatti tipici della cucina spagnola compaiono sicuramente:

  • le tapas, con questo termine si indica un’ampia varietà di preparazioni alimentari iberiche che vengono solitamente servite come aperitivi, soprattutto nella zona dei Paesi Baschi. Tra queste tipicità troviamo olive, polpette, aioli (salsa a base di aglio e olio di oliva), bacalao (merluzzo saltato e servito con pane e pomodori) e calamares fritos (anelli di calamari fritti);
  • il gazpacho, una zuppa fredda tipica dell’Andalusia realizzata con verdure di stagione e che contiene principalmente cetrioli, peperoni e pomodori conditi con spezie come la paprika ed erbe aromatiche quali aglio e cipolla;
  • la paella, un piatto a base di riso a cui vengono aggiunte carne di pollo o coniglio marinate e rosolate, verdure come pomodori, taccole e piselli, pesce tra cui seppie, scampi e cozze cotte in un brodo e spezie come paprika e zafferano;
  • il cocido madrileno, uno dei piatti più famosi di Madrid che consiste in una zuppa di carne di manzo, maiale, insaccati, ceci e verdure;
  • il polpo alla catalana, piatto famoso della Catalogna a base appunto di polpo con aggiunta di pinoli, mandorle, erbe aromatiche, uva sultanina, vino e crosta di pane;
  • la porra antequerana, una zuppa che viene servita fredda tipica della zona di Malaga a base di peperoni gialli, rossi, verdi e pane duro;
  • le empanadas, fagottini di pasta ripieni di carne;
  • lo jamón ibérico o pata negra o carne negra, un prosciutto crudo realizzato con carne di maiale di razza iberica, considerato un prodotto pregiato, che ha quattro diversi livelli di qualità.

Oltre alla grande tradizione culinaria, la Spagna è conosciuta per la propria attività vinicola, occupando il primo posto al mondo per estensione di vigneti e il terzo per produzione.

La cucina spagnola quindi vanta numerosissime materie prime che permettono di creare una grande varietà di tipicità gastronomiche e di essere un esempio di dieta mediterranea.